IhaveaVoice, Autore presso IHAVEAVOICE - Pagina 15 di 16

IhaveaVoice

Laleh Osmany e la campagna “Where is my name”

Lei è Laleh Osmany e ha dato un nome a tutte le donne afgane In <strong>Afganistan</strong> c’è una legge che vieta di chiamare le donne in pubblico con il loro nome, tanto che viene considerato un insulto. Così le donne vengono identificate come “figlia di” “moglie di” “madre di” seguito dal nome del parente maschio. Il …

Laleh Osmany e la campagna “Where is my name” Leggi altro »

Tre donne contro il regime in Bielorussia

In Bielorussia tre donne a capo dell’opposizione per sfidare il regime. Loro sono Veronika Tsepkalo, Svetlana Tikhanovskaya e Maria Kolesnikova, mentre lui è Alexander Lukashenko. Il presidente uscente Alexander Lukashenko guida quella che è considerata “l’ultima dittatura d’Europa”. Ha vinto ogni elezione in Bielorussia dal 1994, grazie a un sistematico controllo dei media e alla …

Tre donne contro il regime in Bielorussia Leggi altro »

Jeanne Baret, l’esploratrice che si finse uomo.

Jeanne Baret, la prima donna a circumnavigare il mondo, fingendosi uomo. Jeanne nacque il 27 luglio del 1740 in Borgogna, una della province più arretrate della Francia, da una famiglia molto povera e pare sia rimasta orfana in giovane età. Jeanne fu assunta come casalinga presso il naturalista Pilibert Commerson. Rimasto vedovo, ebbero una storia …

Jeanne Baret, l’esploratrice che si finse uomo. Leggi altro »

Anziano tenta di violentare la badante, il giornalista ci scherza!

Giornalismo tossico: tentativo di stupro di un anziano sulla badante diventa atto goliardico. Anziano tenta di stuprare la badante, ma quasi quasi c’è da sorridere e addirittura congratularsi con lui per “la sua audacia e i suoi ardori alla veneranda età”. Ecco come descrive la notizia il Corriere dell’Adriatico: “Ottantanove anni e non sentirli” “La …

Anziano tenta di violentare la badante, il giornalista ci scherza! Leggi altro »

Bruciato il “Wall of Dolls” di Milano

L’opera Wall of Dolls dedicato alle vittime di femminicidio è stata bruciata. Il “Wall of Dolls” di Milano è stato bruciato. L’installazione artistica formata da bambole che rappresentano le vittime di femminicidio, per sensibilizzare contro la violenza sulle donne, è stata distrutta. Campeggiava in via De Amicis, vicino alle Colonne, dal 2014. Le co-fondatrici della …

Bruciato il “Wall of Dolls” di Milano Leggi altro »