Donne Cherokee e cultura matriarcale - IHAVEAVOICE
Home » Blog » Donne Cherokee e cultura matriarcale

Donne Cherokee e cultura matriarcale

La cultura matriarcale delle Donne Cherokee degli Indiani d’America.


Nella cultura Cherokee, degli indiani d’America, le donne avevano il potere sulla società, un potere però diverso dal nostro, non di sopraffazione, ma di saggezza, di empatia, di rispetto e di aiuto reciproco. La società era infatti di stampo matriarcale, non patriarcale.

 

La donna era considerata giusta, sensata, prudente e intelligente. E proprio per questo solo le donne erano considerate adatte a stare al comando, il che conferiva loro potere economico, sociale e politico.

Le donne potevano decidere se diventare guerriere o mogli.

 

Donne Cherokee Guerriere

Nei consigli di guerra, quando non si raggiungeva una decisione unanime, esisteva un gruppo di donne che interveniva per dare il loro verdetto finale, un ruolo molto rispettato e ambito, occupato solo dalle donne più sagge del clan.

Donne Cherokee Mogli

Anche il ruolo di “casalinga” era molto importante e rispettato perché la famiglia era l’unità sociale predominante.

Se decidevano di diventare mogli, erano le donne a scegliere il partner e, se lo desideravano, potevano chiedere un periodo di convivenza con lui prima della cerimonia di matrimonio per vedere se era all’altezza di questo ruolo.

Una volta sposate, se desideravano divorziare, dovevano semplicemente lasciare le appartenenze del marito all’ingresso, senza dover fornire giustificazioni e mantenendo la stessa onorabilità nella società. Nessuno chiedeva spiegazioni, neanche il marito; tale era la fiducia nella giustizia femminile: nessuna di loro prendeva queste decisioni alla leggera, proprio perché su di loro ricadeva questo peso.

Se una donna commetteva un’ingiustizia nei confronti della sua famiglia, non veniva punita, ma subiva il disprezzo della sua gente e questo era il peggio che potesse accadere, poiché il loro onore era l’unica cosa che le collegava alla Madre Terra.

Differenza tra società matriarcale e patriarcale

Pensate a quanto diversa è la condizione della donna nella nostra cultura patriarcale, dove invece l’uomo viene messo sul piedistallo e la donna considerata inferiore, rispetto alla cultura matriarcale Cherokee.

Pensate a come, questa cultura matriarcale, fondata sull’equità e sulla giustizia, sia stata spazzata via nel modo più iniquo possibile dalla cultura patriarcale, solo volta alla dominazione, repressione, sfruttamento.

Pensate, ad esempio, come nelle separazioni odierne, quelle volute dalle donne sono nella maggioranza dei casi dovuti a comportamenti ostili del marito, mentre quelle volute dagli uomini, spesso, è perché hanno trovato una donna più giovane con cui divertirsi.

E pensate anche, a come sia stata normalizzata che poiché l’uomo matura più tardi della donna, noi donne dobbiamo accettare i suoi comportamenti infantili, o irrispettosi, o sbagliati, invece che insegnare agli uomini di ascoltare le donne, poiché loro maturano prima.

L’ho detto più volte e lo continuo a ripetere: abbiamo bisogno di modificare l’intero approccio alla società, spingere le donne ad appropriarsi degli atteggiamenti e dei valori maschili per arrivare al potere non cambia nulla, abbiamo bisogno di stravolgere l’intera concezione del potere.

 

 

Ihaveavoice si impegna tutti i giorni nella lotta contro le violenze e le disparità di genere, supportando la salute e l’empowerment femminile, per creare un mondo migliore.

Sostienici con una donazione, anche la più piccola può fare la differenza!

Rispondi

slot gacor
slot gacor
slot thailand
https://nfxdigital.com/
https://bridgejunks.com/