Sessismo e religione: donne e "femmine femministe" | IHAVEAVOICE
Home » Blog » Sessismo e religione: donne e “femmine femministe”

Sessismo e religione: donne e “femmine femministe”

Sessismo e religione: le parole di un parroco maschilista contro le donne femministe.

“Presente la differenza tra donna e femminista?

Ecco, un tempo ci stavano le donne, ora le femmine femministe… le donne si fanno rispettare perché hanno la consapevolezza di se stesse, le femmine femministe sono complessate isteriche”.

Questo lo ha detto un parroco.

 

Lo ha scritto nei commenti di un post che parlava di catcalling.

 

Pare che, per essere donna, si debba avere la consapevolezza di essere inferiori rispetto all’uomo, di dover stare zitte, di dover servire il pene-dotato di turno.

 

In quel caso sì, siamo donne intelligenti, degne di essere considerate esseri umani.

parroco-maschilista

Sessismo e religione contro il femminismo

 

Se invece osiamo avere le nostre opinioni, senza essere indottrinate, se osiamo chiedere i nostri diritti, voler avere pari opportunità rispetto all’uomo, magari anche non essere stuprate e uccise, allora siamo “femmine”, alla stregua di animali.

 

E badate bene, non semplici femmine, ma femmine “complessate e isteriche”.

 

Ma guarda un po’, quasi come le streghe che nel Medioevo venivano bruciate.

 

Oppure come le donne che fino a non molti anni fa venivano rinchiuse nei manicomi perché avevano una personalità che non fosse paragonabile a quella di uno zerbino.

E la conversazione va avanti, gli si fa notare che le tanto isteriche e complessate femministe lottano anche contro la pedofilia e là il “sant’uomo” batte in ritirata cancellando lesto il commento.

 

Chissà come mai… solo le isteriche complessate possono pensare che la pedofilia sia una brutta cosa, o no?

 

Come funziona in questo caso?

Illuminateci, illustrissimi.

CORSI DI IMPRENDITORIA FEMMINILE

Abbatti i limiti e realizza i tuoi sogni!
CORSI

Sessismo e religione: ai bambini si insegna che la donna è colpevole

 

Del resto, cosa ci possiamo aspettare da chi insegna da millenni che la donna è colpevole, che si deve vergognare, mentre l’uomo è giusto, è vita, è speranza?

 

Questo è ciò che è scritto in un libro di religione, per la scuola primaria.

Adamo è vestito di verde, il colore della vita e della speranza. Eva ha le mani coperte in segno di vergogna.

E poi ci chiediamo perché nel 2021 c’è ancora tanto sessismo in Italia?

Perché le donne continuano ad essere discriminate, abusate, colpevolizzate anche quando sono vittime?

Beh, magari se smettessimo di insegnarlo fin dalle elementari e se certi elementi non facessero prediche, probabilmente cariche di sessismo, nelle chiese, allora, forse, non saremmo ancora fermi al Medioevo sotto tanti punti di vista, per quel che riguarda i diritti delle donne.

Scopri Maddy e il Viaggio
tra i Talenti

Il libro di IHAVEAVOICE per piccini ma anche per i grandi!

Ihaveavoice si impegna tutti i giorni nella lotta contro le violenze e le disparità di genere, per creare un mondo migliore.

Sostienici con una donazione, anche la più piccola può fare la differenza!

Rispondi