Misoginia nei social e oggetti preferiti alle donne | IHAVEAVOICE
Home » Blog » Misoginia nei social e oggetti preferiti alle donne

Misoginia nei social e oggetti preferiti alle donne

Commenti con insulti maschilisti e misogini: "una bambola di plastica è meglio di una donna".

Ieri abbiamo parlato di un uomo che ha sposato la sua bambola di plastica (QUI) e, in particolar modo, di come hanno accolto la notizia i social e la stampa, di fatto normalizzando la cosa e, di riflesso, dando il messaggio che una donna sia veramente equiparabile ad un oggetto.


A parte il fatto che come al solito parecchia gente non ha capito il punto del post, ci sono arrivati centinaia di insulti soprattutto in Instagram.

Tra alcuni commenti, come immaginavo, sono arrivati anche quelli degli uomini che hanno sottolineato il fatto che una bambola di plastica sia meglio di una donna perché: 


  • è più bella
  • non pretende niente
  • non polemizza
  • non rompe le p@lle
  • non frigna
  • in caso di divorzio non si deve pagare.
E no, non sono battute.

Questo è il modo di ragionare di alcuni uomini, che davvero vogliono le donne come esseri a loro disposizione privi di volontà e sono infastiditi da donne che ragionano e magari hanno idee diverse dalle loro e magari vogliono pure essere rispettate.


Il pensiero misogino e maschilista veicolato dai media:

E questi pensieri sono portati avanti dai media, dai social, dai porno. Ovunque ci giriamo c’è una comunicazione rivolta soprattutto ai ragazzi più giovani che lancia questo tipo di messaggi.


Me ne accorgo non solo visitando le pagine di meme maschiliste che popolano i social, ma anche dai continui attacchi su Instagram da parte di orde di ragazzini minorenni, che non sanno nemmeno scrivere in italiano correttamente, ma si prodigano a insultare con una cattiveria ed arroganza disgustose ed inaudite.


Orde di ragazzini che saranno gli uomini di domani.


E no, non sono casi isolati, sono migliaia, che fanno branco e si danno forza a vicenda.

Poi non stupiamoci degli stupri di gruppo da parte di minorenni contro le loro coetanee.


Finché la base comunicativa rivolta ai giovani è questa, questi saranno i risultati.

Ihaveavoice si impegna tutti i giorni nella lotta contro le violenze e le disparità di genere, per creare un mondo migliore.

Sostienici con una donazione, anche la più piccola può fare la differenza!

Rispondi