"Uomini e Tr*ie": Zoo di 105 continua ad essere sessista | IHAVEAVOICE
Home » Blog » “Uomini e Tr*ie”: Zoo di 105 continua ad essere sessista

“Uomini e Tr*ie”: Zoo di 105 continua ad essere sessista

Zoo di 105 trasmette un programma sessista anche il 25 Novembre, chiamato "Uomini e Tr*ie".

Il 25 Novembre, Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, mentre tutta l’Italia, giustamente, si indignava per quella schifezza sessista del tutorial su come le donne debbano essere sexy al supermercato, trasmesso su Rai 2, nel programma Lo Zoo di Radio 105, la radio più ascoltata in Italia con oltre 1.000.000 di ascoltatori, andava in onda la “scenetta”: “Uomini e Tr*ie”.


Parodia e giudizio sulle donne:

Una sorta di parodia del programma televisivo di Canale 5 “Uomini e Donne”, in cui i conduttori fanno il preambolo dicendo alle donne di non seguire quegli esempi, perché denigrano la loro dignità, salvo poi chiamarle durante la scenetta “tr*ioni”.


Ora, al di là che programmi come “Uomini e Donne” siano veramente la vergogna umana, la morte culturale e intellettiva del Paese, e che sarebbe meglio chiuderli e che nessuna persona li prenda ad esempio, il problema è:

Perché le donne sono “tr*ie” e gli uomini no?

Perché le donne non devono andarci per non calpestare la propria dignità, o meglio, salvaguardare la castità sessuale tanto ammirata in Italia, mentre gli uomini possono andarci e fare i ganzi portandosi a letto più donne possibili? 


In quella parodia non c’è la critica (giusta) al livello culturale del programma in sé, ma c’è il giudizio sulle donne, sulla loro sessualità, sulle loro scelte di come e con chi fare sesso, perché in Italia, si sa, se una donna fa sesso è automaticamente “Tr*ia”.

Va licenziata, se è una maestra, va incolpata, se viene stuprata ad una festa o si ubriaca, insomma va messa alla gogna, sempre e comunque, se fa sesso.

E no, “tr*ia” non è un termine goliardico o esilarante, non fa ridere, non dobbiamo farci una risata se il 25 Novembre, la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, definite le donne “Tr*ie” o “Tr*ione”, giusto per rimarcare il concetto. Né in 25 Novembre, né qualsiasi altro giorno, sia chiaro.


chiediamo Rispetto per tutte le donne:

Nemmeno se parlate delle donne che vanno a quei programmi spazzatura, perché, seppur culturalmente discutibili, sono comunque Donne e vanno rispettate. E soprattutto la loro sessualità non va giudicata da nessuno, tanto meno da voi.

E se vi chiedete il motivo per cui le donne vengano picchiate, stuprate e ammazzate dagli uomini, beh, è proprio perché qualcuno di loro le considera “Tr*ie” e come tali non degne di vivere o decidere del loro corpo.


Quindi, cari conduttori di Zoo 105, visto che non è la prima volta che vi riferite alle donne con questi tipi di termini, direi che è il caso che iniziate voi per primi a dare l’esempio ai vostri ascoltatori e iniziate a portare veramente rispetto alle donne, tutte le donne, nessuna esclusa.

Ihaveavoice si impegna tutti i giorni nella lotta contro le violenze e le disparità di genere, per creare un mondo migliore.

Sostienici con una donazione, anche la più piccola può fare la differenza!

Rispondi