La bellezza della complicità tra donne | IHAVEAVOICE
Home » Blog » La bellezza della complicità tra donne

La bellezza della complicità tra donne

Due donne e una storia fatta di generosità e complicità, da cui nascono cose belle!

Questa è la storia di Giorgia e Laura.


Giorgia è in aeroporto, in attesa di un volo.

Per ingannare l’attesa, gira per il duty free finché la sua attenzione viene catturata dal corner di profumi.

C’era una deliziosa pochette in bella mostra.

Si avvicina una ragazza, con un sorriso carino e dei grandi occhi simpatici.

Le dice che per avere la pochette deve comprare un profumo tra i 3 in mostra.

Giorgia da 15 anni porta solo il “suo” profumo, però per gentilezza prova a sentire le fragranze.


Al suo olfatto, una peggio dell’altra, così, sorridendo e ringraziando, si congeda dalla commessa.

Prima di andar via, la commessa le dice: “Signora, la sua collana è carinissima!”


Giorgia sorride e ringrazia. Portava una delle sue nuove collane.

L’aveva indossata quella mattina per la prima volta e le piaceva assai! Tutta colorata con i Pon Pon!

Apre la borsa e porge alla ragazza un suo biglietto da visita.

Le dice: “Puoi comprarla qui se ti piace… Se vorrai comprarla, mandami un messaggio in privato, così ti farò fare lo sconto di benvenuto del 10%.”

Lei le sorride e la ringrazia.

Giorgia esce dal duty free, stanno chiamando il suo volo. Si incammina, ma poco dopo, sente chiamare il suo nome.

“E adesso chi mi chiama? Possibile che non posso fare un passo senza incontrare uno che conosco? Alla faccia della privacy!” Pensa.

Si volta e c’era la commessa con in mano la pochette che le piaceva tanto. Glielo porge e le dice: “È per te!”

Giorgia resta felicemente sorpresa dall’inaspettato regalo e dal gentilissimo gesto.

Le dà un bacio e la ringrazia. La commessa si volta e se ne va.

Giorgia deve andare, stanno imbarcando, ma non può andare via così.

Passa il trolley al marito e gli dice di aspettarla.

Corre verso il duty free, cerca la ragazza, la vede. Si toglie la collana, le va incontro e dice: “Questa è per te!”

Lei fa la stessa faccia che aveva fatto Giorgia 3 minuti prima davanti al suo regalo.

La ringrazia, si ribaciano.

Le dice: “Non devi…” Giorgia risponde: “Mi fa tanto piacere regalartela!”

“Come ti chiami?”

“Laura.”

“Ciao Laura, io sono Giorgia.”

Ma lei lo sapeva già, lo aveva letto sul suo biglietto da visita.

“A presto Laura.”

Va via, corre verso il gate. Racconta tutto al marito che le sorride compiaciuto: “Brava amore, hai fatto bene!”

Laura e Giorgia ci ricordano che fare un gesto carino, ne porta sempre altri a catena.

E soprattutto ci insegna che quando tra due donne non c’è invidia o competizione, ma c’è affiatamento, complicità e sorellanza, delle cose bellissime possono accadere!

Giorgia e Laura, due donne generose e spontanee, dal cuore grande: le influencer che vorrei!

Ihaveavoice si impegna tutti i giorni nella lotta contro le violenze e le disparità di genere, per creare un mondo migliore.

Sostienici con una donazione, anche la più piccola può fare la differenza!

Rispondi