Ursula von der Leyen: trattata come una presenza marginale in quanto donna | IHAVEAVOICE
Home » Blog » Ursula von der Leyen: trattata come una presenza marginale in quanto donna

Ursula von der Leyen: trattata come una presenza marginale in quanto donna

La Presidente della Commissione Europea trattata come una presenza marginale durante l’incontro con il presidente Recep Tayyip Erdogan.

Ursula von der Leyen, la Presidente della Commissione Europea, la carica più importante in Europa e quindi una delle figure più importanti al mondo, è stata trattata come una presenza marginale perché donna.

 

È successo in Turchia, ieri, durante l’incontro con il presidente Recep Tayyip Erdogan.

 

Per lei, infatti, non è stata prevista una sedia durante l’incontro con il presidente turco e il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. Mentre i due uomini si sono seduti ai posti d’onore, Ursula von der Leyen, l’unica donna, è stata lasciata in disparte, senza nemmeno preoccuparsi di farla sedere da qualche parte.

 

È stata lei che, per togliersi dall’imbarazzo, ha deciso di sedersi sul divano, posto ben lontano dagli altri due uomini di potere, davanti al ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, che però è ben al di sotto di lei nel protocollo diplomatico.

CORSI DI IMPRENDITORIA FEMMINILE

Abbatti i limiti e realizza i tuoi sogni!
CORSI

Un gesto per svilire le donne:

Un chiaro gesto di svilire una donna, quasi di rimetterla al proprio posto, in secondo piano rispetto all’uomo, il tutto mentre Erdogan ama ripetere «Le donne sono le nostre madri» in segno di un rispetto dovuto quasi solo per questo specifico ruolo, ma nei fatti, niente di più di questo.

 

Ricordiamo che da poco la Turchia è anche uscita dalla Convenzione di Istanbul che contrasta la violenza sulle donne, proprio per volontà del suo presidente

 

Oltre al comportamento irrispettoso di Erdogan, va notato quello dell’europeo Charles Michel, che non ha avuto un attimo di esitazione nel considerare Ursula von der Leyen.

 

Sì è seduto nel suo posto d’onore in compagnia dell’altro uomo, incurante del fatto che una donna, suo pari a livello di potere, fosse esclusa.

 

Una vergogna a livello diplomatico, politico e anche di semplice educazione.

 

Le donne devono essere rispettate e se ci sono culture che le sminuiscono, quelle culture devono cambiare.

 

La parità è un nostro diritto e non si torna indietro.

 

SOSTIENI il nostro impegno quotidiano e il nostro progetto per creare una rete di servizi gratuiti per le donne vittime di violenza. Il tuo contributo verrà raddoppiato se riusciamo a raggiungere l’obiettivo di 5000 euro. Mancano solo 10 giorni e abbiamo bisogno di te per vincere insieme questa battaglia.

Ogni donazione, anche la più piccola, può fare la differenza.  DONA ORA >> eppela.com/ihaveavoice

Scopri Maddy e il Viaggio
tra i Talenti

Il libro di IHAVEAVOICE per piccini ma anche per i grandi!

Ihaveavoice si impegna tutti i giorni nella lotta contro le violenze e le disparità di genere, per creare un mondo migliore.

Sostienici con una donazione, anche la più piccola può fare la differenza!

Rispondi